SalvatoreAnnunziata

728x90

Sarno. Rete fognaria e disinquinamento del Sarno, la Regione stanzia oltre 5 milioni

08 Agosto 2020 Author :  

di Danilo Ruggiero

Intesa per la rete fognaria e il disinquinamento del Sarno, la Regione stanzia oltre 5 milioni per finanziere gli interventi sul territorio comunale. Pronta la cabina di regia tra l’esecutivo di Palazzo Santa Lucia, l’Eic e la Gori per realizzare la grande opera pubblica attesa da decenni. Si è tenuta ieri mattina la visita alla sorgente del Sarno per il vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, assieme a Luca Mascolo Presidente dell’Ente idrico Campano, Antonio Crescenzo Presidente dell’Ente Parco Fiume Sarno, Michele Di Natale Presidente Presidente del Cda della Gori ed il primo cittadino di Sarno Giuseppe Canfora. L’incontro istituzionale è iniziato proprio da dove nasce il fiume Sarno, ovvero nella località di Foce in cui è sito l’acquedotto campano gestito dalla società per la conduzione ottimale delle risorse idriche, la Gori Spa.Il sopralluogo all'acquedotto campano è servito alle cabina di regia, formata da Regione, Eic e Gori, per presentare il grande progetto, varato su impulso della giunta di Vincenzo De Luca, per la realizzazione della rete fognaria.Il protocollo di intesa denominato “Completamento degli interventi fognario depurativi del bacino idrografico del fiume Sarno ricadenti nell'ambito distrettuale Sarnese Vesuviano” è stato accolto con entusiasmo dal Presidente dell’Ente Parco Antonio Crescenzo “Lo reputo estremamente positivo. Finalmente abbiamo davanti una prospettiva valida- ha esordito Crescenzo- Il completamento della rete fognaria e dei depuratori può incidere tantissimo sul disinquinamento dei corsi d’acqua. Abbiamo anche parlato con il vice presidente Bonavitacola dei contratti di fiume. Siamo impegnati a stipulare un piano di azione e intendiamo coinvolgere tutti i comuni del bacino idrografico del Sarno, le associazioni e i cittadini. Ho chiesto al vicepresidente di controllare con particolare attenzione il progetto presentato dall’Ente Parco. Il contratto di fiume può essere uno strumento di promozione, ma soprattutto, di responsabilizzazione per guardare al fiume come qualcosa di proprio”.Dopo il summit all'acquedotto regionale, vi è stato l'incontro nell'aula consiliare del comune sarnese, con la presenza del Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese e dell’onorevole Piero De Luca, per tirare le somme rispetto lo stato dell'arte dei progetti idrogeologici che toccano il fiume Sarno. Una fila di interventi importanti, che sottolinea il grande sforzo delle istituzioni in campo ma che mostra anche l'unità a sostegno dell'operato del governatore della Regione Vincenzo De Luca. "Grazie ai finanziamenti di De Luca per 5 milioni, che non hanno nulla a che vedere con i storici fondi del generale Jucci sulle emergenze idrogeologiche nel territorio. Vogliamo molto presto arrivare con progetti esecutivi a chiudere sia a est che ovest la rete fognaria di Sarno. Erano 20 anni che non si metteva mano alla manutenzione delle vasche di acqua reflue grazie ad un lavoro tra Regione, Sma Campania e il Consorzio di Bonifica" sono parte delle parole di presentazione del momento pubblico del Sindaco di Sarno Giuseppe Canfora, rinfrancate anche dallo stesso presidente della provincia di Salerno Michele Strianese "L'ambiente è una priorità per questa amministrazione regionale e provinciale, con l'aumento di depuratori e processi di disinquinamento delle acque. Tanti lavori sul Sarno fermi da anni che sono stati sbloccati grazie all'intervento della Regione, con un rifinanziamento per far ripartire tutto. Sono stato investiti 80 milioni tra le città per il rifacimento delle reti fognarie. In due anni il mezzo il Sarno sarà bonificato".

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2