Scafati. L'ex sindaco brinda e canta insieme a comunali e all'esponente Pd, ma il video lo inchioda...

12 Gennaio 2019 Author :  

Doveva essere una festa a sfondo sportivo per “omaggiare” la Scafatese Calcio, ma di fatto è stata una reunion con dipendenti comunali e alcuni (anche) testimoni nel processo Sarastra. Molto più presenti a feste varie che allo stadio per sostenere i gialloblù, i fedelissimi del sindaco lo fanno di nuovo cascare, stuzzicandolo sul debole della visibilità. Non è servito cancellare subito i video, alla fine, le immagini sono finite sulla bocca di tutti. Pasquale Aliberti, suo fratello Nello e comunali, oltre che testi, tutti sotto lo stesso tetto. L'appuntamento a casa di R.P. a pochi passi da Scafati dove l'ex sindaco Angelo Pasqualino Aliberti non può neanche rientrare per una disposizione del tribunale che gli aveva concesso la scarcerazione dagli arresti domiciliari a Praia a mare, a patto che non rientrasse Scafati o nei comuni immediatamente contigui. Ma l'ex sindaco non ha resistito alla sirena del Karaoke.

La festa a base di musica, vino e un giro di carte, ha ospitato alcuni dipendenti comunali della società partecipata Acse e del comune di Scafati, nonché anche il presidente della Scafatese calcio Vincenzo Cesarano e addirittura, un esponente del PD di Scafati, Luciano Izzo (l'opposizione..). Un fritto misto per una cena che potrebbe risultare indigesta, specie se questi video dovessero arrivare nelle mani della Procura antimafia di Salerno che potrebbe chiedere quantomeno chiarimenti circa il fare confidenziale tra l'ex sindaco e alcuni dipendenti comunali. Mentre in rete e sui social qualcuno parla anche di possibile ingresso a gamba tesa, nuovamente, dell'ex sindaco di Scafati Angelo Pasqualino Aliberti nella macchina comunale grazie ai suoi rapporti con i dipendenti, c'è chi invece difende l'ex primo cittadino parlando di una cena conviviale. Sicuramente contornarsi di esponenti della politica e dipendenti pubblici è una dieta che nessuna avvocato penalista avrebbe consigliato ad una persona imputata in un procedimento per voto di scambio politico mafioso.

Nei giorni scorsi lo stesso tono aveva anche assunto una video lettera fatta dall'ex sindaco in cui parlava dei suoi nemici riferendosi spesso anche a testimoni nel processo Sarastra. Parole di distensione? No tutt'altro, steccate offensive e riferite a fatti personali non meglio specificati che qualcuno ha letto anche come possibili intimidazioni per i testimoni che devono affrontare il procedimento non con animo leggero, davanti ai giudici del collegio di Nocera inferiore. Intanto, sia dentro che fuori la detenzione, l'ex sindaco di Scafati torna a far parlare di sé e probabilmente, da Scafati a Salerno, il suo nome sembra destinato a tornare agli onori della cronaca, in attesa del processo di lunedì mattina in cui testimonierà la giornalista minacciata dal clan e da suo fratello, Valeria Cozzolino. In questo episodio la Procura ha identificato Aliberti senior come mandante.  

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2