Salerno. Informatizzazione Asl? "Bruciati 13 milioni"

17 Aprile 2018 Author :  

L’Asl di Salerno continua il processo di digitalizzazione. Un’operazione curata dalla società Engineering sta informatizzando l’azienda sanitaria anche per ciò che attiene alla dematerializzazione della documentazione cartacea. Per la Fias Sanità non si tratta d’altro che di 13 milioni di euro bruciati perchè tale processo, dovrebbe servire come fine ultimo a far operare e cooperare le Pa centrali e le Aziende locali in modo più snello, riducendo così i tempi e i costi di gestione delle pratiche, semplificando la modalità di accesso e di scambio dei documenti, razionalizzando gli spazi d’archivio grazie alla riduzione del cartaceo e facilitando, infine, la tracciabilità dei documenti. “Purtroppo ciò non è. A fronte di oltre 13.000.000 di euro spesi e centinaia di migliaia di euro di assistenza e consulenza annui, questo sistema si rivela il più delle volte di difficile gestione ed interpretazione da parte dei dipendenti che debbono operare su sistemi diversi volta per volta con accessi e password diversi e con modalità operative difficili e non uniche”, denuncia la Fias Sanità, parlando di un gestionale - anzi una serie di gestionali - tortuosi e complessi.

Fondi sprecati

“Per quello che attiene alla gestione richiesta farmaci, si passa al ridicolo. Infatti si va, come problematiche evidenziate, da un motore di ricerca che per la ricerca di ogni singolo farmaco impiega quasi 5 minuti alla impossibilità di ricerca del farmaco attraverso la molecola. Eppure si è imposto ai medici di base di esplicitare la molecola e di lasciare alla libera scelta dell’utente se scegliere il farmaco generico oppure il farmaco originale, ed invece nella Asl di Salerno gli operatori debbono ricercare i farmaci per nome commerciale e non per molecola, con enorme dispendio di tempo poiché il più delle volte il farmaco richiesto dopo alcuni minuti di attesa risulta non disponibile”, dicono ancora dal sindacato che si chiede se un infermiere può decidere, di volta in volta, quale farmaco è equipollente ad un altro prescrivendo di fatto lo stesso. O il compito, come per la prescrizione nel gestionale degli esami diagnostici, è atto medico? La Fias Sanità chiede dunque che si convochino i vertici della società appaltante per ottenere tutti i chiarimenti del caso per evitare lo stato di agitazione del personale infermieristico dell'Asl di Salerno.

bannerpostoriservto

Punto News Channel

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp