MUSEO DIOCESANO - Nocera Inferiore

MUSEO DIOCESANO_Nocera Inferiore

Nocera Inferiore Salerno
Indirizzo: Via Vescovado n. 4
Cap: 84014
Comune: Nocera Inferiore
Provincia: Salerno
Telefono: 081/5176763
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: http://www.diocesinocerasarno.it

Giorni di apertura: Lunedì,Martedì,Mercoledì,Giovedì,Venerdì,Altro

Giorni di apertura (Altro): su appuntamento anche il Sabato e la Domenica

Orario di apertura: 9.30-13.00

Ingresso: Gratuito

Inaugurato il 14 febbraio 2008 il Museo è sistemato al piano terra del restaurato Seminario, in uno dei siti più belli e gloriosi del territorio diocesano. E’ ubicato al piano terra dell’ex Seminario diocesano fondato dal vescovo Paolo Giovio il Giovane (1560-1582) presente al Concilio di Trento, l’edifico ecclesiastico, dopo alterne vicende (soppressione nel 1865, dissequestro nel 1935, chiusura nel 1975, sima nel 1980), oggi è offerto allo sguardo ammirato dei visitatori. La prima sala ospita dipinti lignei e su tela di scuola solimenesca. La sala successiva è riservata agli argenti: ostensori, calici, candelabri, turiboli, navicelle, secchielli, osculatori, pastorali, bastoni da priore, croci, con l’eccezionale busto argenteo di San Prisco, tempestato di pietre semipreziose, dell’argentiere napoletano Saverio Manzone. Si segnala un calice tardo gotico, dei primi decenni del 1400, parzialmente dorato. Un ulteriore salone è dedicato ai paramenti sacri con una vetrina riservata agli ex voto, segno tangibile della profonda ed iterata devozione popolare.

COLLEZIONI

Denominazione: COLLEZIONE ABIGNENTE

Descrizione: L’occasione specifica è stata la Mostra su Angelo Solimena, perchè è stato possibile ospitare nel nostro Museo un’opera importante del pittore avellinese, il “S. Giacomo che sconfigge i Mori”, proveniente dal Museo diocesano di Salerno, attualmente sistemato a Nocera. Proviene dalla nobile cappella di Sarno, appartenente all’ antica famiglia Abignente, che annovera tra i suoi “fondatori” quel Mariano Abignente, uno dei 13 cavalieri, vincitore contro i Francesi alla disfida di Barletta del 1503, insieme ad Ettore Fieramosca. Dalla stessa cappella provengono altri due pezzi d’eccezione: l’antico crocifisso ligneo del 1600 e la splendida statua in legno di S. Giacomo pellegrino del 1719, firmata Del Tasso. Ambedue i pezzi sono stati recentemente restaurati dalla ditta Ruggiero di Castel San Giorgio, su incarico di alcuni degli eredi degli Abignente, Matilde e Mariano Abignente, ora residenti a Roma.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2