Salerno/Agro. Corruzione in atti giudiziari: 14 arresti, tra cui due giudici tributari

15 Maggio 2019 Author :  

Quattordici arresti, tra cui due giudici tributari della sezione distaccata della commissione tributaria di Salerno. Questo il bilancio dell'operazione del Nucleo di polizia economico finanziaria del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno. Sono accusati dalla Procura della Repubblica di Salerno di corruzione in atti giudiziari. In particolare, gli indagati di cui due giudici tributari della locale Sezione distaccata della Commissione Tributaria Regionale della Campania, due dipendenti amministrativi presso il predetto ufficio, sei imprenditori e quattro consulenti fiscali avevano costituito un efficace sistema per pilotate l'iter procedimentale e condizionare, a favore degli imprenditori corruttori, l'esito di procedimenti tributari originati da accertamenti dell'Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza di Salerno. Il passaggio di denaro avveniva sempre in contanti, il giorno prima della decisione della commissione Tributaria ed in luoghi particolari, quali l'ascensore della commissione. Gli importi pagati ai due giudici per ottenere le sentenze favorevoli oscillavano tra i 5 e i 30 mila euro. Gli accertamenti svolti hanno consentito, allo stato, di individuare dieci procedure il cui iter é stato condizionato dalla corruzione. Complessivamente, da una prima stima, le imposte evase, gli interessi maturati e le sanzioni amministrative annullate con le decisioni condizionate dalla corruzione ammontano a circa 15 milioni di euro. Una società di Siano (Salerno), ad esempio, ha ottenuto, tramite la corruzione, la cancellazione di un debito di oltre otto milioni di euro; per un'altra, di Salerno, invece, la somma contestata ed annullata raggiungeva quasi il milione di euro. Oltre ai provvedimenti cautelari sono state eseguite perquisizioni anche negli uffici della Commissione Tributaria e nelle abitazioni e negli studi di altri professionisti indagati la cui posizione e in corso di valutazione. Ad uno dei due dipendenti della Commissione Tributaria, sono stati rinvenuti e sequestrati oltre 50 mila euro in contanti.

CUSTODIA IN CARCERE: Cosimo Amoddio, 62 anni, di Battipaglia; Vincenzo Castellano, 60 anni, di Ariano Irpino; Angelo Criscuolo,
48 anni, di Cicciano; Antonio D’Ambrosi, 58 anni, di Nocera Inferiore; Giuseppe De Camillis, 75 anni di Fragneto Monforte; Alfonso De Vivo, 36 anni, di Castel San Giorgio; Claudio Dusci, 54 anni, di Statetti; Andrea Miranda, 58 anni, di San Valentino Torio;
Giuseppe Naimoli, 64anni, di Salerno; Giuseppe Piscitelli, 47 anni, di San Sebastiano al Vesuvio; Aniello Russo, 60 anni, di
Tramonti; Salvatore Sammartino, 64 anni, di Sarno; Fernando Spanò, 72 anni, di Pomigliano
D’Arco; Tedoro Tascone, 78 anni, di Pontecagnano.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2