Sarno. Centro Melvin Jones: il bene confiscato alla criminalità organizzata passa all'Asl Salerno per i prossimi 50 anni

12 Giugno 2020 Author :  

di Danilo Ruggiero

Sarno. Centro Melvin Jones: Il bene confiscato alla criminalità organizzata passa all'Asl Salerno per i prossimi 50 anni. Pronto il contratto con la Direzione sanitaria dell'Asl Salerno per per l'affidamento in comodato d'uso dell'ex centro polifunzionale di via Sarno- Palma "Melvin Jones". Il centro polifunzionale e giardino , inaugurato nel 2009 dal sindaco Amilcare Mancusi , grazie ad un progetto promosso dai Lions Clubs, è stata un’opera finanziata dall'Unione europea e ministero dell’Interno con fondi destinati al riuso dei beni sottratti alla criminalità organizzata.Dopo l’apertura del centro polifunzionale, sito in via Sarno Palma, con un giardino e dell’arredo urbano annesso, questo venne affidato dal Comune di Sarno in gestione ad alcune associazioni del territorio per lo svolgimento di attività aventi fini sociali. Nel 2016, però, il bene confiscato alla camorra venne abbandonato per poi finire nel dimenticatoio. Nel 2020, però, il bene viene inserito nel “Piano delle opere pubbliche” della giunta comunale del sindaco Giuseppe Canfora, che puntava alla sua riqualificazione nei prossimi anni. Riqualificazione che sarebbe costata circa 250 mila euro alle casse comunali e che avrebbe indotto l'amministrazione comunale alla concessione a terzi dell'intera struttura  e dell'annesso giardino, visti anche i numerosi episodi di vandalismo verificatisi negli ultimi anni. Il comodatario individuato dal Comune è l'azienda sanitaria Asl Salerno che ha presentato formale richiesta per affidamento del bene, facendosi carico delle opere di ristrutturazione. Il contratto tra le parti è a titolo gratuito e prevede un durata di 50 anni. L'Asl ha già annunciato che nel bene sottratto alla criminalità organizzata sarà creato un "Centro di Salute Mentale, Centro Diurno di Riabilitazione e Dh territoriale psichiatrico" dell’Unità Operativa del Dipartimento di Salute Mentale. L' ’Asl Salerno, quindi, si assumerà a proprio carico l’onere del pagamento di tutte le spese occorrenti per la realizzazione dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, la manutenzione dell’area esterna, di arredo, per la pulizia dei locali, le spese per le utenze e lo smaltimento dei rifiuti speciali. Il bene diverrà un'unita di salute mentale fino al giugno dell'anno 2070.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2