Latte e carne ma non solo, la dieta ideale dei bambini

29 Ottobre 2020 Author :  

 

Il problema dell’obesità non risparmia nemmeno l’Italia, né i bambini. L’obesità infantile è infatti una piaga da combattere ad ogni costo, ma che nella Penisola registra comunque dei dati in diminuzione incoraggianti. Negli ultimi 10 anni la situazione è visibilmente migliorata, ma c’è ancora molta strada da fare.

Tutto parte dalle attenzioni dei genitori, che devono appunto curare meglio la dieta e il regime alimentare dei piccoli. In altre parole, occorre maggiore padronanza di temi quali la nutrizione infantile, apprendendo dagli esperti del settore e mettendo in pratica i consigli migliori. E non bisogna sottovalutare l’importanza degli spuntini a cavallo dei pasti principali (pranzo e cena), utilissimi per spezzare la fame.

 

I pasti sottovalutati: colazione e spuntini

 

La colazione e gli spuntini tra i pasti principali sono fondamentali per i bambini. Per prima cosa, tutto parte dalla spesa: le famiglie possono trovare molti vantaggi importanti nella gestione quotidiana della dieta di un bimbo. In particolare possono sfruttare il web per districarsi nella complicata quotidianità di ogni famiglia. A partire dalla composizione stessa della colazione: un bicchiere di latte è spesso indicato in una colazione ideale. In generale, quasi tutti gli elementi ideali per iniziare la giornata si possono trovare su Internet, ad esempio si può acquistare il latte online su siti come Easycoop. In questo modo si possono seguire le indicazioni nutrizionali e nello stesso tempo anche risparmiare tempo, evitando le code per la spesa. Il latte, è importantissimo perché contiene calcio e quindi aiuta a rinforzare le ossa, e lo stesso discorso vale per gli snack degli spuntini. Si può optare per qualche frutto - se i bambini li gradiscono - o una bella aranciata a metà mattinata. Nel pomeriggio uno yogurt, una fetta di crostata o un po’ di biscotti possono diventare appuntamento fisso per i più piccoli. Difatti i pasti principali non sono gli unici che devono essere curati con molta attenzione. I già citati spuntini diventano infatti preziosi: quello della mattina fornisce uno sprint di energia per sostenere il piccolo, e lo stesso discorso vale per quello del pomeriggio (la classica merenda).

 

Pranzo e cena nutrienti per i bambini

 

I pasti principali devono seguire delle regole semplici: devono essere nutrienti ma leggeri, quindi in grado di saziare e di soddisfare la richiesta di energia, ma senza appesantire. Inoltre bisogna garantire un certo equilibrio in termini di alimenti, proprio come accade con le diete per gli adulti. Gli esperti consigliano di far consumare ai bimbi la carne, ma evitando di superare le 3 volte a settimana, mentre è preferibile optare per le carni bianche, più leggere, più proteiche, meno grasse e più facili da digerire. Da questo punto di vista, il pollo è una delle opzioni senza dubbio migliori, per i bambini e non solo. In secondo luogo, si suggerisce di non far mancare mai le verdure, consumabili sia a pranzo che a cena, mentre la frutta è un ottimo snack salutare, sia per la merenda che per la colazione. Infine, per evitare di eccedere con i carboidrati, la pasta, le patate e il pane non dovrebbero mai essere serviti insieme in un unico pasto.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2