The Latest

Scafati. Parcheggi rinviata la gara a data da destinarsi, cinque le ditte partecipanti di cui 4 campane. Alcune avrebbero avuto già qualche problema con la giustizia penale.
Il giorno 9 febbraio alle ore 11 scadeva il termine per la presentazione delle offerte per l'affidamento del servizio di sosta a pagamento sul territorio scafatese. Alle ore 12 di martedì ci sarebbe dovuta essere anche l'apertura delle buste ma l'espletamento della gara è stato rimandato a data da destinarsi causa la mancanza di una commissione che potesse esaminare le offerte. Eppure l'Acse sapeva da novembre che il giorno 9 febbraio c'era l'esigenza di formare una commissione: i vertici della partecipata comunale hanno motivato l'impreparazione con la volontà di comporre una commissione che esprima anche la presenza di personale inviato dalla prefettura.  Un segno di maggior trasparenza a tutela di tutti visto che "l'affaire parcheggi" a Scafati era finito alla ribalta della cronaca giudiziaria per il  presunto versamento di una tangente da parte dell'ex concessionario milanese Aipa (attraverso la mediazione dell'ingegnere Aurelio Voccia) al clan Ridosso, una vicenda estorsiva che era stata raccontata agli inquirenti dal pentito Pasquale Loreto. Nell'attesa dell'apertura delle buste, attualmente, è la Pubbliparking a gestire il servizio grazie ad un affidamento diretto semestrale iniziato lo scorso 2 dicembre, la scadenza sarà a maggio . Cinque le ditte che hanno presentato l'offerta per aggiudicarsi il servizio : la Terzo Millennio srl di Cercola; la Traffic City Motion Srl di Ercolano; la A.M. Parking srl di Napoli ; la Pubbliparking srl di Caserta; la quinta è un'ATI (associazione temporanea di impresa) tra la Union Delta srl e la Compark srl rispettivamente di Grosseto e Varese; dunque alla gara milionaria parteciperanno tutte società a responsabilità limitata.
Qualcuna di queste ditte avrebbe partecipato in joint venture tra esse per altre gare , mentre per qualche altra risulterebbe aver avuto rapporti con la camorra anche se nessuna delle partecipanti avrebbe avuto alcuna interdettiva antimafia e quindi sono in possesso di tutti i requisiti per partecipare regolarmente alla procedura di gara. L'affidamento del servizio sarà quinquennale e rinnovabile per altri tre anni. Invece, l'entrata stimata degli incassi nel tempo è di circa 3 milioni di euro. All'Acse andrà un importo minimo prestabilito in 50mila euro annui, più un aggio a base di gara che parte da un minimo del 5% sugli incassi, poi si vedrà chi offre di più. Parametri fondamentali saranno, oltre l'offerta economica, anche l'offerta tecnica (tecnologia e quantità di nuovi parcometri). Il pagamento della quota spettante alla partecipata comunale sarà trimestrale così si eviteranno perdite elevate nel caso in cui  la ditta affidataria non mantenesse gli impegni economici, una sorta di salvaguardia dopo il mancato versamento da parte dell'ex affidatario, l'Aipa, di svariate decine di migliaia di euro al Comune, compensi dovuti per la precedente gestione. Si tratta di soldi che tanti cittadini scafatesi avevano pagato di propria tasca per il servizio ed erano finiti a Milano, dove aveva sede l'Aipa, senza far più ritorno nelle casse dell'ente. Per questa perdita economica subita dall'ente sarebbe in corso un contenzioso per cercare di recuperare le somme non versate dall'ex gestore. Nel bando di gara è stata inserita la clausola sociale che dovrebbe salvaguardare gli operatori attualmente in servizio , compresa la cooperativa che si occupa di manutenzione del servizio, una norma che impegna l'aggiudicatario "a utilizzare i lavoratori che già vi erano compatibilmente con l'organizzazione dell'impresa  e con le esigenze tecnico organizzative o di manodopera prevista". Le strisce blu sul territorio ospiteranno un totale di circa 2300 stalli a pagamento, 200 saranno gli stalli bianchi, 30 quelli per le moto e 80 i posti riservati ai disabili. Ancora non è chiaro se l'amministrazione comunale esonererà dal pagamento negli stalli blu,  gli invalidi  muniti di talloncino riservato ai portatori di handicap che troveranno occupati i posti a loro riservati. Non resta ora che attendere la composizione della commissione esaminatrice delle offerte pervenute e fissare la data di apertura dei cinque plichi che contengono ognuno di essi tre buste in cui sono racchiuse la documentazione amministrativa, tecnica ed economica.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2