Cava. Stupro al centro massaggi, uno dei tre arrestati resta in carcere

08 Marzo 2017 Author :  
Rischia di tornare in carcere Giuseppe Alfieri: il Tribunale del Riesame ha accolto l’appello del sostituto procuratore Elena Guarino e ha disposto per il massaggiatore, accusato di violenze sessuali su minori, una misura restrittiva che al momento non è esecutiva solo per l’attesa del ricorso in Cassazione. Il Riesame, secondo cui restano immutate le esigenze cautelari e la gravità del quadro indiziario che hanno indotto otto mesi fa alla custodia in carcere. Per le stesse ragioni il Tribunale (relatore Giovanni Rulli) ha respinto l’istanza di revoca della misura presentata per il 49enne Simeone Criscuolo, che da luglio non ha mai lasciato il carcere ed era tornato a chiedere i domiciliari dopo che questi ultimi erano stati concessi ad Alfieri. Criscuolo, residente a Vicenza ma originario di Agerola, è accusato di avere partecipato agli abusi nel giorno dello stupro e aver ripreso tutto con il telefonino. In quella situazione ci sarebbe stato anche il 72enne nocerino Salvatore Ultimo, identificato in un secondo momento grazie al riconoscimento e dal 19 gennaio agli arresti domiciliari. Nei suoi confronti il gip non ha disposto il carcere per ragioni di età. Si cerca ancora il quarto uomo, quello che avrebbe attuato lo stupro e che aveva il volto coperto da una maschera.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2