Salerno. Prof derisa in classe, Polizia postale indaga su video

19 Settembre 2019 Author :  

Gli agenti della polizia postale di Salerno stanno passando al setaccio il web per provare a ricostruire la vicenda dei video registrati in alcune classi dell'istituto Regina Margherita di Salerno e diffuse in rete. Le immagini, pubblicate sul web e diventate in poco tempo virali, ritraggono una docente in evidente difficolta' nel gestire la classe che viene derisa e presa in giro dagli studenti durante l'appello. In un altro video si intravede un ragazzo che si avvicina incappucciato alla cattedra. La storia e' ora all'esame degli agenti della polizia postale che stanno studiando il fascicolo, analizzando le attivita' e i movimenti avvenuti in rete. Accertamenti necessari per provare a risalire all'identita' di chi ha messo in rete quelle immagini che hanno provocato grande amarezza nel mondo della scuola. I video sarebbero spuntati fuori nello scorso week-end ma risalirebbero allo scorso anno. La dirigente scolastica Angela Nappi ha avviato un'indagine interna per provare a far chiarezza su quanto accaduto, ascoltando alunni e genitori e convocando lunedi' scorso un consiglio di classe avente all'ordine del giorno proprio la "verifica e le decisioni in merito al video virale del 14/09/2019". Anche l'Ufficio scolastico regionale sta seguendo passo passo la vicenda e vuole vederci chiaro. Per lo studente che ha utilizzato il cellulare in orario scolastico potrebbero essere presi provvedimenti disciplinari. Ma resta da capire soprattutto chi abbia diffuso quei video in rete.

Preside: perche' in rete video vecchi?

Alcuni dei video registrati all'interno dell'istituto Regina Margherita di Salerno e diffusi in rete nei giorni scorsi risalgono ad almeno due anni fa. Un lasso di tempo ritenuto "sospetto" dalla dirigente scolastica Angela Nappi che si sta battendo per giungere alla verita'. E' stata lei, infatti, a denunciare l'accaduto alla polizia postale di SALERNO per provare a risalire all'identita' di chi, a partire da sabato scorso, ha pubblicato in rete diversi video che ritraggono una docente in difficolta' nel gestire la classe e derisa dagli studenti. "Ho ascoltato uno alla volta tutti gli alunni - ha detto all'ANSA la dirigente del 'Regina Margherita' - Sono esterrefatti e perplessi e non capiscono perche' dei video vecchi siano stati messi in rete ora in modo seriale". Il sospetto, dunque, e' che l'autore della pubblicazione possa non essere un alunno. "Perche' avrebbero dovuto metterli proprio in concomitanza dell'inizio del nuovo anno scolastico?", si chiede Angela Nappi, dirigente arrivata lo scorso anno nello storico istituto scolastico di via Cuomo. Domanda a cui proveranno a dare risposta gli agenti della polizia postale che in queste ore stanno passando al setaccio il web. "Ho sporto denuncia a tutela dei minori, della docente e dell'istituto per un atto cosi' feroce nei nostri confronti", ha spiegato la preside. L'istituto, intanto, predisporra' sanzioni disciplinari per gli alunni che hanno utilizzato il cellulare in aula. La docente ripresa, dal canto suo, non ha voluto sporgere denuncia e ha ricevuto le scuse dei genitori e degli studenti. Proprio in questi giorni, tra l'altro, il "Regina Margherita" aveva espletato le procedure per realizzare un progetto su come contrastare i pericoli della rete, a conferma dell'attenzione che l'istituto rivolge a questi fenomeni. Un problema, per il quale il mondo della scuola non ha altro mezzo al di fuori della sensibilizzazione e dell'informazione. Di pari passo il 'Regina Margherita' - in passato colpito da gravi lutti tra gli studenti - sta lavorando anche a un protocollo con l'Aci per realizzare un corso di educazione stradale all'interno della scuola. Ma il fulmine a ciel sereno ha scosso la serenita' di un istituto che, adesso, vuole vederci chiaro su quanto accaduto.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2