Come combattere la disfunzione erettile e migliorare il rapporto di coppia

24 Gennaio 2020 Author :  

Nonostante sia ancora un argomento tabù, sempre più uomini adulti e giovani soffrono di disfunzione erettile. Si tratta di un problema complesso, che può avere risvolti sociali pesanti soprattutto nella vita di coppia, per questo motivo è importante sapere come comportarsi in questi casi e quali sono i rimedi davvero utili. Ecco alcuni consigli utili per capire come combattere la disfunzione erettile e a chi rivolgersi.

Le principali cause della disfunzione erettile

Quando si hanno dei problemi nel raggiungimento dell’erezione è importante non trascurare questa problematica, ma cercare di risalire alle cause e ripristinare una corretta vita sessuale. La disfunzione erettile si manifesta quando viene compromesso l’afflusso di sangue nel pene, una situazione che di fatto impedisce l’erezione e rende difficile o impossibile avere un rapporto sessuale.

Le cause possono essere molteplici, di natura psicologica, legate a problemi fisici oppure a cattive abitudini. Ad esempio tra le origini più comuni ci sono il consumo eccessivo di alcol, droga, farmaci, il fumo, l’ansia, lo stress e le patologie come il diabete, l’ipertensione e le malattie cardiache. In questi casi è opportuno rivolgersi a un medico specializzato, un andrologo in grado di eseguire tutte le analisi necessarie per escludere cause di natura fisica ed eventualmente indicare il trattamento psicoterapico più adatto.

I rimedi per la disfunzione erettile: l’alimentazione corretta

Tra i rimedi principali per la disfunzione erettile c’è la cura dell’alimentazione, un’opzione che permette di migliorare le funzioni sessuali e risolvere problematiche non legate a cause di natura fisica o psicologica. Il primo passo è quindi seguire una dieta sana ed equilibrata, scegliendo alimenti ricchi di antiossidanti, vitamine e sali minerali, evitando invece prodotti che contengono grassi saturi, zuccheri e un eccesso di proteine, come carni rosse, dolci, bibite gassate e insaccati.

Queste sostanze possono essere assunte attraverso l’alimentazione, altrimenti è possibile ricorrere a degli integratori alimentari specifici. Alcuni prodotti infatti propongono composizioni di ingredienti naturali, che aiutano a contrastare la difficoltà nel raggiungimento dell’erezione, con l’utilizzo di vitamine A e C, sali minerali e antiossidanti che combattono i radicali liberi e migliorano la circolazione sanguigna. Per approfondimenti visita soluzione.online, un sito web specializzato dove trovare informazioni dettagliate sugli integratori alimentari per la disfunzione erettile.

L’importanza dell’attività fisica e del controllo del peso

Oltre all’alimentazione, se si desidera migliorare l’erezione in seguito al riscontro di una serie di difficoltà, è utile intraprendere un’attività fisica regolare e mantenere un corretto peso corporeo. L’obesità e il diabete, infatti, sono direttamente responsabili della disfunzione erettile, perciò è fondamentale tenere sotto controllo il peso e non seguire una vita eccessivamente sedentaria.

Ormai è conclamato che l’attività sportiva migliora la circolazione sanguigna, un aspetto fondamentale che consente di risolvere dei casi non gravi in cui si manifesta una certa difficoltà nell’ottenimento dell’erezione. Ovviamente l’attività fisica deve essere adeguata al proprio livello, tuttavia bastano dai 30 ai 60 minuti al giorno per riscontrare un cambiamento immediato nella vita sessuale. Inoltre lo sport ha degli effetti indiretti, come la riduzione dello stress e la perdita di peso, soprattutto se abbinato a una dieta sana e ipocalorica.

Cosa evitare assolutamente per migliorare la disfunzione erettile

Se l’inizio della cura dei problemi di erezione si basa su un’alimentazione equilibrata e l’attività fisica, esistono invece delle cattive abitudini da evitare assolutamente. Ad esempio è indispensabile smettere di fumare, poiché il tabagismo compromette la circolazione del sangue e crea molti altri problemi all’organismo, ridurre sensibilmente il consumo di alcol, diminuire se possibile l’assunzione di farmaci d’accordo con il proprio medico ed eliminare l’uso di droghe.

Allo stesso modo non andrebbero consumati alimenti e sostanze come la caffeina, il cioccolato, i cibi pesanti fritti o ricchi di zuccheri, controllare l’apporto glicemico nel sangue per una corretta circolazione sanguigna. Tra gli alimenti invece utili da usare come afrodisiaci naturali ci sono ad esempio lo zafferano, l’anice e il ginseng, da utilizzare sempre con moderazione e possibilmente consultando uno specialista, per integrarli in maniera corretta all’interno della propria alimentazione.

Il trattamento psicologico per la disfunzione erettile

A volte la disfunzione rettile non può essere curata con uno stile di vita sano, l’attività fisica e i rimedi naturali, in quanto le cause sono di origine psicologia e serve l’intervento di uno psicoterapeuta. Ciò potrebbe essere ricondotto a un problema temporaneo, ad esempio un periodo di forte stress, di poco riposo o difficoltà nella relazione di coppia, oppure a un trauma più complesso da gestire, che necessita di un trattamento psicologico profondo.

Problemi come la depressione e l’ansia sono spesso responsabili dell’impossibilità nel raggiungimento dell’erezione, una situazione vista erroneamente come una mancanza di mascolinità. Per questo motivo è consigliabile rivolgersi al proprio medico di famiglia, per trovare un supporto immediato e accertarsi che non siano presenti cause di natura fisica. Dopodiché è indispensabile contattare uno psicologo specializzato in questo campo, affinché venga intrapresa una terapia che permetta di risalire alle cause e risolvere il blocco psicologico presente.

La cura farmacologica per la disfunzione erettile

Nei casi più gravi di disfunzione erettile è possibile avvalersi di apposite cure farmacologiche, terapie che consentono di trattare situazioni dovute a patologie, malattie e carenze dell’organismo, che non possono essere risolte in maniera naturale o psicologica. Naturalmente è fondamentale rivolgersi a un medico, l’unica figura in grado di stabilire l’effettiva necessità di tale trattamento, evitando invece il fai da te. L’acquisto di farmaci senza prescrizione medica, infatti, è estremamente pericoloso e può mettere a rischio la propria salute, perciò non bisogna mai bypassare la consulta da parte del professionista e le indicazioni del medico.

Al giorni d’oggi i rimedi farmacologici sono piuttosto efficaci, perciò a seconda della situazione è possibile ottenere dei buoni risultati. I farmaci più comuni sono i vasoattivi, i rilassanti della muscolatura e alcuni inibitori, in grado di migliorare la circolazione sanguigna e inibire degli enzimi responsabili in alcuni casi della disfunzione erettile. Ad ogni modo è importante lavorare sulla prevenzione, la soluzione migliore per evitare di dover ricorrere a trattamenti farmacologi e psicoterapici, curando da subito l’alimentazione, lo stile di vita e la relazione di coppia.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2