banner agro

Corruzione: appalti truccati, 18 misure cautelari a Benevento, ai domiciliari presidente della Provincia

24 Novembre 2021 Author :  

Un sistema illecito per la gestione degli appalti pubblici e' stato scoperto dai Carabinieri del comando provinciale di Benevento, che stanno eseguendo 18 misure cautelari personali, di cui otto agli arresti domiciliari e 10 divieti temporanei di contrattare con la pubblica amministrazione, emesse dal gip del tribunale di Benevento su richiesta della procura. I destinatari sono pubblici ufficiali in servizio presso la provincia di Benevento, imprenditori e professionisti tutti accusati a vario titolo di corruzione aggravata, turbata liberta' degli incanti, rivelazione di segreti d'ufficio ed emissione di fatture per operazioni inesistenti relative a undici gare d'appalto indette e gestite dalla provincia di Benevento, dalla provincia di Caserta e dal Comune di Buonalbergo. Gli indagati sono anche accusati di tentativo di induzione indebita a dare o promettere altre utilita', tentativo di concussione, turbata liberta' del procedimento di scelta del contraente e falso ideologico. I Carabinieri stanno anche eseguendo un sequestro preventivo per 49.500 euro che secondo gli inquirenti sarebbero frutto della corruzione finora accertata. I dettagli dell'operazione ancora in corso saranno forniti durante una conferenza stampa alle 11 presso il Comando provinciale dei Carabinieri di Benevento. Ai domiciliari, tra gli altri, Antonio Di Maria, presidente della Provincia, e Michelantonio Panarese, sindaco di Buonalbergo. Il gip ha disposto anche il sequestro preventivo per equivalente di 49.500 euro, per gli inquirenti il prezzo dei reati di corruzione finora accertati. I particolari dell'indagine verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra' presso gli Uffici del Comando Provinciale Carabinieri di Benevento, a Benevento in via Meomartini, alle ore 11.

Ecco gli arrestati

Terremoto politico nel Sannio dove al termine di un'inchiesta coordinata della Procura della Repubblica di Benevento, retta da Aldo Policastro, e condotta dai carabinieri, sono finite agli arresti domiciliari otto persone, tra cui il presidente della Provincia Antonio Di Maria e il sindaco di Buonalbergo Michelantonio Panarese, mentre altre dieci, per lo piu' professionisti, sono state colpite dalla misura interdittiva del divieto temporaneo di contrattare con la pubblica amministrazione. Tutto e' partito dalle denunce di un architetto che aveva raccontato un presunto tentativo di corruzione. L'inchiesta, in particolare, riguarda 11 procedure pubbliche di appalto indette e/o gestite dalla Provincia di Benevento, dalla Provincia di Caserta e dal Comune di Buonalbergo. Il provvedimento restrittivo, emesso dal gip del Tribunale di Benevento, su richiesta della locale Procura, ha portato all'arresto oltre che del presidente Di Maria (50 anni) e del sindaco Panarese (53), anche di Angelo Carmine Giordano (61) di Solopaca, Mario Del Mese (43) di Salerno, Giuseppe Della Pietra (62) di Nola, Raffaele Pezzella (65) di Casal di Principe (Caserta), Nicola Laudato (51) di Campolattaro e Antonello Scocca (57) di Benevento. Nello stesso provvedimento del giudice e' stato poi adottato per dieci professionisti, tutti della provincia di Benevento, il divieto temporaneo di contrattare con la pubblica amministrazione. Tutti sono stati ritenuti gravemente indiziati, a vario titolo e in concorso tra loro, dei delitti di corruzione aggravata, turbata liberta' degli incanti, rivelazione di segreti d'ufficio ed emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti. L'inchiesta, supportata da intercettazioni e dall'uso del trojan installato nel cellulare di un indagato, e' nata nel 2019 - e' stato detto durante la conferenza stampa cui hanno preso parte il comandante provinciale dei Carabinieri di Benevento Germano Passafiume, il tenente colonnello dell'Arma Alfredo Zerella e il procuratore Aldo Policastro - in seguito alle denunce di un architetto che aveva raccontato un presunto tentativo di corruzione.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2