banner agro

Anche Lucia Annunziata lascia la Rai

25 Maggio 2023 Author :  

Lucia Annunziata - secondo quanto apprende l'ANSA - si è dimessa dalla Rai.

"Arrivo a questa scelta senza nessuna lamentela personale: giudicherete voi, ora che ne avete la responsabilità, il lavoro che ho fatto in questi anni".

Lo scrive Lucia Annunziata nella lettera inviata ai vertici della Rai, in cui annuncia le "dimissioni irrevocabili". "Vi arrivo perché non condivido nulla dell'operato dell'attuale governo, né sui contenuti, né sui metodi - aggiunge -. In particolare non condivido le modalità dell'intervento sulla Rai. Riconoscere questa distanza è da parte mia un atto di serietà nei confronti dell'azienda che vi apprestare a governare. Non ci sono le condizioni per una collaborazione dunque".

Via libera del consiglio di amministrazione Rai al pacchetto di nomine a direzioni di testate e generi proposto dall'amministratore delegato Roberto Sergio, tra le quali quelle di Gian Marco Chiocci al Tg1 e Antonio Preziosi al Tg2.

Le nomine di Gian Marco Chiocci al Tg1 e Antonio Preziosi al Tg2 sono passate in cda Rai - secondo quanto si apprende - con il voto contrario della presidente Marinella Soldi, della consigliera in quota Pd Francesca Bria e del consigliere eletto dai dipendenti Riccardo Laganà. Si è astenuto, invece, Alessandro Di Majo, in quota M5S. Tre i voti favorevoli, sufficienti per il via libera: quelli dell'Ad Roberto Sergio e dei due consiglieri di maggioranza, Simona Agnes e Igor De Biasio.

"Le scelte di oggi esprimono con chiarezza la linea rispetto al nuovo corso dell'azienda: il bilanciamento tra voti favorevoli e astensioni sta ad indicare che non si intende firmare nessuna cambiale in bianco; le singole decisioni dei nuovi vertici saranno valutate volta per volta in base ai principi di pluralismo, inclusione, equilibrio di genere". Lo dice il consigliere Rai, Alessandro Di Majo, in quota M5s, dopo il voto in cda. "Nessuna preclusione - scrive - rispetto alla possibilità di poter condividere singole specifiche scelte, ma allo stesso tempo nessuno sconto su una attenta valutazione nel merito di ciascuna di esse".

Il cda della Rai ha deliberato l'aggiornamento dell'assetto organizzativo aziendale e ha formulato il parere sui direttori di generi e di testata, proposte dall'Ad Roberto Sergio. L'assetto organizzativo illustrato dall'Ad, unitamente alla indicazione dei responsabili dell'area corporate, introduce nuove aree organizzative, tra cui la direzione Coordinamento iniziative strategiche quale punto di riferimento delle attività riferite al piano industriale, al piano di sostenibilità e al contratto di servizio; nell'area editoriale radiofonica è stata creata una nuova direzione denominata Radio digitali specializzate e podcast.

Per quanto riguarda le testate giornalistiche - informa una nota della Rai -,
Gian Marco Chiocci sarà il nuovo direttore del Tg1;
al Tg2 va Antonio Preziosi, che lascia Rai Parlamento, dove si insedia Giuseppe Carboni;
a guidare il Giornale Radio e Radio1 arriva Francesco Pionati,
mentre Jacopo Volpi diventa direttore di Raisport e del relativo genere.
Per i generi Stefano Coletta lascia l'Intrattenimento Prime Time a Marcello Ciannamea e ne prende il posto alla Distribuzione.
Angelo Mellone dirigerà l'Intrattenimento Day Time, Paolo Corsini l'Approfondimento;
Adriano De Maio guiderà Cinema e serie Tv,
Maurizio Imbriale dirigerà Contenuti Digitali.
Per i canali radio, a capo di Radio 2 va Simona Sala e Marco Lanzarone assume la responsabilità della nuova direzione Radio digitali specializzate e podcast.
Infine, Monica Maggioni si insedia alla Direzione Editoriale per l'Offerta informativa.
Nel corso della seduta, il consiglio ha anche deliberato il rinnovo dei cda delle società controllate, i cui organi sociali erano in scadenza:
a Rai Cinema vengono confermati Paolo Del Brocco nel ruolo di amministratore delegato e Nicola Claudio come presidente; Sergio Santo è nominato amministratore delegato di Rai Com, mentre Claudia Mazzola si insedia come presidente.
Andrea Vianello viene designato direttore generale di San Marino RTV.

"L'informazione della Rai apre un nuovo corso. I direttori appena nominati alla guida delle testate giornalistiche sapranno coniugare imparzialità e diritto di cronaca, al servizio dei cittadini e dei telespettatori che meritano un servizio pubblico all'altezza delle loro aspettative. A Gianmarco Chiocci, Antonio Preziosi, Mario Orfeo, Francesco Pionati e Jacopo Volpi, vanno i miei più sinceri complimenti, certa che riusciranno, con la loro grande professionalità, a fare un ottimo lavoro". Così, la presidente dei senatori di Forza Italia, Licia Ronzulli.

"Complimenti e buon lavoro ai nuovi direttori di testate e generi. Li aspetta un compito di grande responsabilità: quello di dare nuova linfa e un nuovo corso alla Rai. E' un bene che il cda abbia dato l'ok alle nomine in tempi stretti in modo che si possa ripartire subito e con entusiasmo. La commissione di vigilanza della quale faccio parte monitorerà, come le spetta nell'ambito del suo compito istituzionale, che sia garantito il pluralismo nella principale azienda culturale italiana". Così il deputato di Fratelli d'Italia, Gianluca Caramanna.

"I miei migliori auguri di buon lavoro ai nei direttori Rai Gian Marco Chiocci, Antonio Preziosi, Francesco Pionati, Jacopo Volpi, e a Mario Orfeo per la sua conferma alla guida del Tg3. Il consiglio di amministrazione, guidato dal nuovo amministratore delegato Roberto Sergio, ha scelto professionisti di altissimo profilo che sapranno fondare sull'esperienza e la competenza la garanzia del pluralismo, fondamentale per il servizio pubblico". Lo afferma il vicepresidente della Camera e parlamentare di Forza Italia, Giorgio Mulè, commentando il pacchetto di nomine varato oggi dal cda della Rai. (Fonte ANSA)

banner belmonte

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2