banner agro

Arriva il caldo africano sull'Italia, la prima ondata di luglio

09 Luglio 2024 Author :  

(Ilmeteo.it)- Prepariamoci a giornate infernali sull'Italia con l'avanzata dell'anticiclone africano che favorirà temperature roventi, notti tropicali e umidità alle stelle.

Insomma, è arrivato il momento del super caldo sull'Italia e nei prossimi giorni i valori termici subiranno una forte impennata, superando anche i 40°C su alcune zone del nostro Paese.
Dopo un periodo caratterizzato da una continua incertezza sul fronte meteo e un contesto climatico tutto sommato gradevole, sta per cambiare tutto.

Vediamo meglio nel dettaglio quali saranno le aree maggiormente colpite da questa nuova fiammata africana.
Dopo un Lunedì 8 Luglio con qualche strascico d'instabilità solo a carico delle Alpi e delle Prealpi, ma anche da un primo evidente incremento termico al Centro-Sud, ecco che da Martedì 9 Luglio la bolla d'aria rovente africana inizierà ad estendere la sua influenza a tutto il Paese.
Il culmine di questa ondata di calore è atteso tuttavia dopo metà settimana, specie tra Venerdì 12 e Sabato 13 Luglio, eccezion fatta per qualche lieve disturbo atteso nel corso di Venerdì sui rilievi alpini.
DOVE FARA' PIU' CALDO?
Le Isole Maggiori saranno le più colpite: in Sicilia, nelle aree interne, si potrebbero raggiungere picchi di 42-43°C, mentre in Sardegna le temperature si avvicineranno ai 40°C. Sul resto del Sud i termometri oscilleranno tra i 36 e i 38°C.
Anche su molti tratti del Centro ci si potrà spingere verso la soglia dei 40°C, come per esempio sulla fascia adriatica, sulla Maremma laziale e toscana, nonché sull'angolo più meridionale dell'Umbria.
Solo qualche grado in meno, ma comunque caldissimo, al Nord: Bologna e Ferrara saranno le città più roventi con temperature intorno ai 36-37°C, mentre Milano potrebbe registrare ai 31-33°C.

Attenzione poi alle temperature notturne, anch'esse destinate a subire un generale aumento con il ritorno delle notti tropicali, considerate tali quando le colonnine di mercurio si attestano su valori superiori ai 20°C.
Per non parlare poi dell'elevato livello di Humidex, uno degli indici utilizzati per valutare il benessere climatico dell'uomo in relazione all'umidità ed alla temperatura.
Questo indice misura quanto caldo si sente effettivamente, considerando che l'elevata umidità rende più difficile per il corpo a raffreddarsi attraverso la sudorazione. In condizioni di alta umidità, come quella attesa sull'Italia nei prossimi giorni, il sudore evapora più lentamente dalla pelle, riducendo l'effetto di raffreddamento naturale del corpo. Aumenta così il disagio fisico.Questa nuova ondata di calore si preannuncia intensa e coinvolgerà stavolta tutto il Paese, senza esclusioni.
Bisognerà prepararsi adeguatamente al grande caldo: assicuratevi che ventilatori e condizionatori siano pronti all'uso, cercate luoghi freschi, ombreggiati, non dimenticate di idratarvi abbondantemente e soprattutto evitate di uscire nelle ore più calde.Indice di Humidex previsto per Venerdì 12 Luglio 2024
Indice di Humidex previsto per Venerdì 12 Luglio 2024
Su questi temi è intervenuto Antonio Sanò, fondatore de iLMeteo.it, al quale abbiamo chiesto di fare il punto della situazione per quanto riguarda lo scenario meteo atteso nei prossimi giorni.

Nel corso della settimana appena iniziata l'estate è pronta a decollare. Già dalla giornata odierna assisteremo all'avanzata dell'anticiclone africano che si espanderà su buona parte del bacino del Mediterraneo, Italia compresa. Analizzando nel dettaglio questa avanzata dell'alta pressione africana possiamo vedere chiaramente le caratteristiche intrinseche della massa in questione: si tratta di correnti d'aria calda di matrice subtropicale che provocherà, oltre a un'estrema stabilità atmosferica con tanto sole, anche un'impennata delle temperature.
Quando raggiungeremo il picco del calore e dove farà più caldo?
Il caldo si farà sentire in particolare da Martedì 9 Luglio e per i giorni a seguire sulle pianure del Nord, sulle regioni tirreniche e sulle due Isole maggiori. Addirittura, in città come Firenze o Roma si potranno raggiungere picchi fino a 37-38°C: insomma saremo di fronte alla tipica fiammata di calore africana. Le Isole maggiori saranno le zone più colpite da questa nuova rimonta anticiclonica: in Sicilia, nelle aree interne, si potrebbero raggiungere picchi di 42-43°C, mentre in Sardegna le temperature si avvicineranno ai 40°C. Nel resto del Sud, i termometri oscilleranno tra i 36 e i 38°C.
Queste condizioni ci accompagneranno per buona parte della settimana, almeno fino a Giovedì 11, tanto che avremo un ampio soleggiamento e un caldo diffuso sul nostro Paese.

Può già delineare una tendenza per il prossimo weekend?
Verso il successivo weekend l'anticiclone potrebbe venire "bucato" dall'arrivo di correnti d'aria fresche e instabili in discesa dal Nord Europa, che andrebbero poi ad interagire con le masse d'aria molto calde e umide trasportate sul bacino del Mediterraneo dall'anticiclone africano. In questo caso è lecito attendersi una nuova raffica di temporali soprattutto sulle regioni alpine e prealpine.

banner belmonte

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2