Sant'Antonio Abate. D'Auria tira le somme: "Ecco come stiamo cambiando la città"

17 Febbraio 2016 Author :  

“Una maggioranza unita, compatta che lavora a tempo pieno per il bene Comune” è così che descrive l’amministrazione abatese il consigliere Emilio D’Auria, ex componente del gruppo consiliare Federazione Abatese, con il quale la scorsa estate c’è stata la rottura definitiva e il conseguente passaggio al gruppo misto nel quale da poco si è aggiunto anche il consigliere Di Riso Orazio, per problemi di differenti vedute nell’indirizzo politico amministrativo dell’esecutivo targato Varone. Un neoeletto il consigliere D’Auria, al suo primo mandato: “In questi quasi 2 anni di lavoro, ho potuto conoscere meglio e apprezzare le competenze, le capacità di ogni singolo amministratore, e ciò che mi lega a tutti loro è il forte senso di responsabilità che avvertiamo nei confronti del nostro paese, il voler lavorare e fare sacrifici per il bene della collettività. Già dopo pochi mesi dall’elezione è stato facile capire chi realmente voleva mettersi a servizio del paese, accantonando logiche politiche irrazionali, che potevano soltanto arrecare danno alla nostra comunità; si è deciso di andare avanti con forza per cercare di programmare le attività, le manovre finanziarie, i progetti, che potessero far cambiare marcia al nostro paese, per permettergli di uscire da un periodo di stallo e di difficoltà oggettiva, dovuta anche ad una congiuntura economica sfavorevole – dichiara D'Auria - I grandi obiettivi che ci siamo prefissati non sono ancora stati raggiunti, in primis il piano regolatore, ma siamo fiduciosi che il lavoro politico e tecnico che si sta’ facendo in questi ultimi mesi, possa portare ad un risultato ormai atteso da troppi anni. Notizia positiva degli ultimi giorni è l’applicabilità del Piano Casa, alcune delle istanze hanno avuto il parere favorevole della Soprintendenza, questo permetterà ai tanti concittadini che hanno fatto o ne faranno richiesta, di smuovere quel mattone che per troppi anni li ha costretti a commettere abusi, in molti casi per la necessità di dover garantire un tetto ai propri figli - e ancora - Stiamo lavorando per garantire quel “palazzo di vetro” fin troppo invocato e mai realizzato tramite la comunicazione al cittadino ed i servizi dell’Ente, questo per un risparmio in termini economici ma soprattutto per offrire strumenti nuovi ed evoluti al cittadino, che così potrà essere messo in condizione d’informarsi e di seguire, con la massima trasparenza, quelle che sono le attività politiche/amministrative della nostra Amministrazione. Molta attenzione è posta quotidianamente per l’annoso problema degli allagamenti in Via Scafati e più in generale sulla questione del dissesto idrogeologico in genere”. Infine D'Auria: “Tutto quanto fatto e programmato ed i servizi, sempre più puntuali garantiti ai cittadini, sono sempre stati tesi ad un contenimento della spesa al fine di ridurre il carico fiscale per gli abatesi, riducendo appunto le tasse, sia per i nuclei familiari che per le aziende, permettendo a quest’ultime di ottenere incentivi all’occupazione con relativo abbattimento dei tributi, e che ha visto l’adesione di alcune aziende locali, segnale che stiamo andando nella giusta direzione. Da un’analisi svolta, risulta che il nostro carico fiscale, è in media il più basso di tutti i Comuni limitrofi, nonostante questo, riusciamo a garantire sempre maggiori servizi, nonostante i contributi Statali vengano di anno in anno ridotti – continua - Abbiamo concentrato molte delle risorse economiche disponibili sulla messa in sicurezza di tutti gli istituti scolastici sul nostro territorio, perché sappiamo benissimo che il futuro di questo paese e non solo, passa proprio da li, dove migliaia di bambini, ragazzi, trascorrono la gran parte del loro tempo per studiare. Su questo argomento ci sono state e ci saranno ancora tante strumentalizzazioni e visioni diverse a tratti volutamente distorte, ma posso garantire che tutte le azioni che la nostra amministrazione sta mettendo in campo, sul tema edilizia scolastica, le si stanno facendo solo ed esclusivamente per mettere in sicurezza i nostri studenti e per offrire loro strutture idonee e al passo con i tempi. I giovani sono la speranza del nostro presente e del nostro futuro, a loro dobbiamo cercare di offrire maggiori servizi e soprattutto porre l’attenzione a quelle che sono le loro istanze; ma sono convinto che solo assieme a loro, possiamo trovare le giuste soluzioni e intraprendere un percorso che ci possa portare a costruire una nuova classe dirigente e politica, che possa dare continuità ad un percorso virtuoso che tutti noi sogniamo. Al centro dei nostri innumerevoli e quasi quotidiani incontri di lavoro, ci sono le difficoltà economiche di molte famiglie abatesi, alle quali non abbiamo mai voltato la faccia, cercando di affrontare sempre le problematiche esposte dando risposte concrete, cercando di contribuire con azioni mirate, nei limiti che purtroppo la burocrazia e le leggi ci permettono di fare – conclude D'Auria - Insomma, molto è stato fatto ma tanto ancora faremo e cercheremo di restituire al nostro paese, il posto virtuoso che merita nel nostro comprensorio. L’impegno di tutta l’assise comunale è garantito, ma per raggiungere questi obiettivi virtuosi c’è bisogno di fare tutti squadra, politici e cittadini e soprattutto che tutti remino in una direzione univoca, quella giusta”.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2