banner agro

Operazione "Caffè Chic". Droga tra Angri e Scafati: sconti e assoluzioni

04 Giugno 2016 Author :  

SCAFATI. Operazione Caffè Chic, i giudici distribuiscono sconti di pena e assoluzioni nella sentenza d’appello. Il blitz risale al settembre del 2014 e portò a quindici arresti per un giro di spaccio tra Angri e Scafati. Michele Erriquez di Scafati e Raffaele Giordano di San Marzano sul Sarno in primo grado erano stati condannati rispettivamente a 4 anni e 9 mesi e 4 anni e 2 mesi, ma la Corte d’appello presieduta da Michelangelo Russo ha ritenuto che “il fatto non sussiste” e li ha assolti con formula piena. Il torrese – residente a Scafati - Michele è il figlio di Nicola Erriquez, alias Zio Nicola, che per gli inquirenti era il gestore della piazza di spaccio.Era stato condannato in primo grado a 11 anni di reclusione, diminuiti ieri a 6 anni e mezzo.

Pena ridotta anche per la figlia Imma (da 4 anni e 9 mesi a 2 anni e 8 mesi), per Alfredo Faiella di Pagani (da 9 anni a 6 anni e mezzo), Alfonso Morello di Torre Annunziata (da 7 a 4 anni) Ernesto Comiato di Scafati (da 6 anni e 8 mesi a 3 anni e 8 mesi). Per Morello e Comiato, inoltre, la pena accessoria dell’interdizione perpetua dai pubblici uffici è stata sostituita con quella dell’interdizione temporanea per cinque anni, misura quest’ultima che è stata revocata a Imma Erriquez. Per quella operazione sono ancora in corso i processi di Nunzia Leo (moglie di Erriquez) e dei paganesi Salvatore Pepe e Alfonso Barone. Il processo è nato da un’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia, che dalle intercettazioni telefoniche aveva ricostruito un traffico di droga coordinato da Nicola Erriquez tra Angri e Scafati partendo da Torre Annunziata.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2