SalvatoreAnnunziata

728x90

Loreto Mare, assenteismo: anche personale dell'Agro e del Vesuviano

24 Febbraio 2017 Author :  

AGRO/VESUVIANO. All’ospedale “Loreto mare” andare a lavorare per molti non pesava, infatti erano presenti nelle corsie dell’ospedale solo sulle carte e invece c’era anche chi andava a giocare a tennis o a fare il cuoco durante le ore di servizio. Sono 94 gli indagati di uno degli ospedali più importanti di Napoli per assenteismo, finiti nel blitz di ieri messo a segno dai carabinieri del Nas. E c’erano anche due Oss che venivano avvertiti telefonicamente o via sms da altri sanitari e marcavano fino a 20 cartellini. Sono 55 i dipendenti tra arrestati e destinatari di altre misure cautelari: un neurologo, un ginecologo, 9 tecnici di radiologia, 18 infermieri professionali, 6 impiegati amministrativi, 9 tecnici manutentori e 11 operatori sociosanitari. Molti medici, infermieri e altri dipendenti di Napoli, ma anche del vesuviano e dell’Agro nocerino.
In grassetto i destinatari di misure cautelari

Gli indagati dell’Agro nocerino
Dell’Agro sono stati indagati: la 62enne Iride Carotenuto e il 65enne Ferdinando Collaro di Scafati, il 66enne Giuseppe Marrafino di Nocera Inferiore e il 57enne Giuseppe Villani di Angri

Gli indagati dell’area vesuviana
Del vesuviano sono indagati: la 52enne Giulia Granato Gattone, il 62enne Antonio Longobardo, il 57enne Pasquale Mennella e la 54enne Luigia Ruotolo e il 69enne Vincenzo Vitiello di Torre del Greco;  la 45enne Immacolata Ascione, il 63enne Mario La Marca, la 47enne Maria Rosaria Pollio e il 61enne Ciretto Torre di Portici; la 51enne Anna Librera, la 52enne Carmela Panariello il 51enne Antonio Trocciola di Sant’Anastasia; il 68enne Gennaro Auricchio e il 61enne Alfonso Gallo di Boscotrecase; il 66enne Pasquale Avvisato di San Giorgio a Cremano, la 58enne Emilia Cataldo di San Giuseppe Vesuviano, la 59enne Anna Cicciotti di Pollena Trocchia, la 58enne Vincenza D’Amore di Somma Vesuviana, il 62enne Giovanni De Matteo di Nola, il 48enne Catello Di Capua di Castellammare di Stabia, il 41enne Giancarlo Esposito di Sant’Antonio Abate e il 42enne Stanislao Polito di Pompei,

Gli indagati residenti a Napoli
Sott’inchiesta il 50enne Giovanni Esposito, la 53enne Santola Osvidi e 59enne Giusepe Rivano di Ponticelli; il 60enne Salvatore Amendola e la 44enne Stefania Di Finizio di Secondigliano, il 66enne Gennaro Amiranda del Centro Direzionale, la 63enne Carmela Angrisani e il 46enne Maurizio Lanzetta di Montesanto, il 54enne Giacomo Barone di Fuorigrotta, la 50enne Patrizia Boni di Chiaiano, la 63enne Anna Bucciano di Montecalvario, il 61enne Ferdinando Caturano di Barra, la 47enne Angela Chianese Angela di Soccavo, il 57enne Alberto Ciamillo e Il 62enne Rosario Tranchini di Posillipo, la 63enne Luisa De Bellis del Pendino, la 45enne Francesca De Rosa della zona Porto, il 67enne Francesco Vincenzo Iula del Rione Traiano, il 57enne Pasquale Guida di San Carlo Arena, il 50enne Alfredo Lombardo e Domenico Schioppo di Pianura, il 52enne Davide Pagliariccio di corso Malta, il 60enne Tommaso Ricozzi di Chiaia, il 45enne Pasquale Romano, Vittorio Trivellini di Mergellina, il 59enne Eugenio Varriale di San Pietro Patierno, e la 36enne Carla Vitiello di Poggioreale

I residenti in altri comuni del napoletano
finiti nell’indagine
Di altri comuni della provincia di Napoli sono indagati: il 52enne Giuseppe Guastaferro, il 61enne Domenico Maione e il 67enne Giovanni Perrella di Casoria; la 57enne Carmela Carrella, il 61enne Salvatore Trotta e il 53enne Luigi Porciello di Casalnuovo, la 43enne Assunta D’Antonio e la 57enne Letizia Panico di Sant’Antimo,  il 51enne Salvatore Biancardo di Frattaminore, il 45enne Giuseppe Esposito di San Vitaliano, il 50enne Ciro Fiorillo di Camposano, il 65enne Silvana Iaccarino di Pozzuoli, il 67enne Mario Michele Lucci di Monte di Procida, il 44enne Roberto Marchione di Marano di Napoli, il 57enne Pasquale Montanino di Cardito, il 66enne Francesco Pellecchia di Melito il 40enne Salvatore Sapio di Marigliano, il 65enne Vincenzo Schisano di Giugliano, la 49enne Luciana Tavone di Scisciano, e il 61enne Pasquale Zaffo di Arzano.

Gli indagati nella provincia di Caserta:
I residenti in provincia di Caserta: il 68enne Domenico Esposito di San Prisco, la 43enne Maria Antonietta La Marca di Caiazzo, il 54enne Raffaele Limone di Villa di Briano e il 65enne Ciro Rea di San Felice a Cancello
Tra gli indagati anche il 52enne Giuseppe Gargiulo residente a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2