San Valentino/Sarno. Favori all'ospedale, chiesto il processo per medici, infermieri e pazienti

15 Marzo 2017 Author :  

SARNO / SAN VALENTINO TORIO / NOCERA INFERIORE/ SCAFATI / ANGRI. Chi per furti di farmaci dagli ospedali di Sarno e Scafati, chi per visite gratis e senza rispettare le liste d'attesa: il pm Roberto Lenza chiede il rinvio a giudizio per 25 imputati. Personaggio centrale dell'inchiesta il 51enne Alfonso Ferrante, infermiere di San Valentino Torio, padre di un assessore comunale sanvalentinese. Stessa richiesta per la convivente di Alfonso Ferrante, la 48enne Concetta Barba di Nocera Inferiore, dipendente di una cooperativa di pulizie operante al “Martiri di Villa Malta” (si sarebbe appropriata di materiale sanitario e farmaci), il 39enne Giovanni Strino di Angri, dipendente della cooperativa “Consorzio Nazionale servizi” in servizio all’Ospedale Civile “Mauro Scarlato” di Scafati, indagato per diversi furti nel suo nosocomio e per la ricettazione di altri provenienti dal “Martiri di Villa Malta” di Sarno e dall’Umberto I di Nocera Inferiore. La procura chiede il processo per la 35enne Oksana Shestopalova (residente a Sarno, che aveva preso e nascosto i farmaci ospedalieri ricevuti da Giovanni Strino). Il pm Lenza chiede il processo anche per 9 sanitari, tra cui un sindacalista, e 11 “pazienti”: i medici dell’ospedale“ Villa Malta” di Sarno, Teresa Carfora, Paolo Scarpato (che ha lavorato anche a Scafati), Rosalba Ferrante, Luciano Iovino, Filippo Angora.E poi l’infermiere di Sarno e sindacalista Domenico Tortora, e il suo collega Sergio Crescenzo, sempre in servizio a Sarno. Chiesto il giudizio per i beneficiari di prestazioni non dovute.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2