Cava de' Tirreni. Muore schiacciato da un albero di grosse dimensioni: perde la vita 61enne

06 Febbraio 2020 Author :  
Era uno degli alberi piu' antichi della citta' di Cava de' Tirreni. Un pino secolare che, questa mattina, non ha retto alla forza dirompente del vento e si e' spezzato su viale Crispi, uccidendo il medico 61enne Gioacchino Mollo. Il sindaco Vincenzo Servalli precisa che su quell'albero erano stati fatti controlli e "dai risultati consegnati il 23 dicembre 2019, e' risultato tra quelli da non abbattere". L'oculista, originario della provincia di Napoli ma residente nella citta' metelliana, stava facendo una passeggiata con il suo labrador quando e' stato travolto mortalmente dall'albero che era piantato in villa comunale. Si e' salvato, invece, il cane che trasportava al guinzaglio. Ed e' stato anche attraverso il suo microchip - intestato alla moglie del 61enne - che e' stato possibile identificare la vittima. La tragedia avrebbe potuto avere conseguenze ancor piu' serie. L'albero, infatti, ha piegato la recinzione in ferro del giardino comunale, danneggiando l'auto di un dirigente del Comune che era stata parcheggiata pochi minuti prima e un furgoncino di una societa' partecipata che stava transitando lungo viale Crispi. Le indagini sono state affidate agli agenti del commissariato di Polizia di Cava de' Tirreni che, guidati dal sostituto commissario Vincenzo Siani, hanno effettuato i rilievi insieme ai colleghi della scientifica. I vigili del fuoco hanno impiegato diverse ore per ripristinare la zona e metterla in sicurezza. La villa comunale e' stata posta sotto sequestro e, al momento, la salma non e' stata liberata. La Procura di Nocera Inferiore, infatti, sta valutando la possibilita' di disporre l'autopsia e di effettuare una perizia fitostatica sull'albero caduto. Il giardino comunale, al momento della tragedia, era chiuso, cosi' come prevede l'ordinanza sindacale nei giorni di forte vento. Il sindaco Vincenzo Servalli, attraverso una nota, ha espresso "il piu' sentito cordoglio alla famiglia" della vittima. Da Palazzo di Citta', inoltre, hanno precisato che "il patrimonio arboreo cittadino e' soggetto a costante controllo" e che "il Pinus Pinea caduto e' tra gli esemplari piu' antichi della citta', sottoposto a tutela paesaggistica, ed e' stato oggetto di una approfondita valutazione di stabilita' consegnata il 17 gennaio 2019, con specifica valutazione del rischio di ribaltamento valutata dagli agronomi interessati, che e' risultata di scarso pericolo; successivamente, in data 4 dicembre 2019, l'esemplare in questione e' stato sottoposto ulteriore verifica da altro agronomo incaricato, e dai risultati consegnati il 23 dicembre 2019, e' risultato tra quelli da non abbattere e soggetto a usuale manutenzione con revisione prevista tra un anno".

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2