Camorra, scacco ai clan Acione-Papale e Birra-Iacomino: 23 arresti

11 Luglio 2016 Author :  

Nelle prime ore di questa mattina, personale della Compagnia Carabinieri di Torre del Greco ha dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere (operazione convenzionalmente denominata ”freedom”) emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta dei magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti di 23 persone (9 già detenute), di cui 18 affiliati al clan ”Ascione-Papale” e 5 affiliati al contrapposto clan ”Birra—Iacomino", entrambi operanti nel Comune di Erco1ano, tutti ritenuti responsabali a vario titolo dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso (art. 416 BIS C.p.), nonché sequestro di persona - ricettazione - porto e detenzione abusiva di armi da fuoco - estorsione ( artt. 610 C.p. — 648 C.p. — 605 C.p. — 629 C.p. — 9,10,12 :1 e c2 legge 497/74 — 23 legge 110/75), tutti aggravati dal metodo mafioso (art. 7 legge 203/1991). Il provvedimento, scaturito da attività di indagine condotta nell'armo 2014 dal NOR — Aliquota Operativa — di Torre del Greco, si basa principalmente su attività di intercettazioni telefoniche, colloqui video - ambientali in carcere, ingenti sequestri di armi, nonché sulle plurime e concordanti dichiarazioni rese da collaboratori di giustizia. Tale materiale probatorio consentiva di: - provare la piena operatività e contrapposizione dei clan ”Ascione-Papale" e ”Birra— Incomino” nel periodo 2009/2014 nell’ambito della lotta per il predominio sulle attività illecite nel territorio del Comune di Ercolano, con lo scopo di commettere delitti (traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni, omicidi, detenzione e porto illegale di armi); - accertare la detenzione ed il porto in luogo pubblico di numerose armi da fuoco e munizionamento (anche da guerra), illegalmente detenute, sia da parte di alcuni degli indagati inseriti all'interno del clan ”Ascione—Papale" ( tra le quali spiccano 6 pistole di vario calibro sequestrate in data 6.8.2014 in Ercolano) che da parte di alcuni degli indagati inseriti nel contrapposto clan ”Birra-Iacomino” (tra cui spiccano un mitragliatore AK-47 cal.7.62, un mitragliatore MP— 40 cal.9, una carabina cal.22, 4 pistole di vario calibro e due bombe a mano risultati ordigni bellici di modello F1, sequestrate in data 27.1.2009 ad Ercolano); disvelare due episodi estorsivi, posti in essere singolarmente dal clan ”Ascione-Papale", ai danni di una paninoteca e di un centro scommesse Ercolanesi, e far luce su una rapina commessa da soggetti legati al clan ”Birra — Iacomino” in danno di una azienda avente ad oggetto la lavorazione di stoffe e pellami, al fine di autofinanziarsi; evidenziare il tentativo, da parte di taluni indagati affiliati al Clan ”Ascione—Papale", di recuperate alcune armi del sodalizio nascoste in un luogo sicuro, la cui ubicazione, per loro convinzione, era unicamente nota all’ex—affiliata a capo del clan MADONNA Antonella (nd oggi collaboratrice di giustizia, tratta in arresto in esecuzione di O.C. C. in data 05.12.2012), moglie del già reggente DANTESE Natale, ora ristretto in regime di 41—bis. L'azione, posta in essere mediante costrizione fisica (esercitata nei confronti del padre di quest’ultima) e tesa ad ottenere tale informazione, si svolgeva con il principale fine di ”tutelare” il clan da possibili riscontri investigativi derivanti dalle dichiarazioni rese dalla collaboratrice stessa.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2