×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 671

Scafati. Appalti, lavori e permessi: l'Ente "ci mette una pezza"

23 Marzo 2016 Author :  

 Appalti, affidamenti sotto soglia e permessi a costruire: iniziano ad arrivare i pareri legali retroattivi commissionati, in qualche caso dai dirigenti. L'amministrazione comunale di Angelo Pasqualino Aliberti inizia ad andarci con i piedi di piombo e teme ogni mossa. Nei giorni scorsi ci sono stati due tentennamenti circa normali procedure amministrative, che la dicono lunga sul clima che si respirava a Palazzo Meyer alla vigilia dell'arrivo della commissione d'accesso ed anche ora che si sono insediati i commissari. Un parere legale fornito da Salvatore Giordano e siglato dal nuovo dirigente del settore avvocatura, Ivano Donnarumma per capire se si è agito in maniera corretta prevedendo l'ok ad un permesso a costruire, è stato liquidato ieri. Infatti il nuovo responsabile, su richiesta del dirigente Nicola Fienga dell'ufficio urbanistica, ha emesso per circa 3mila euro un parere legale sull'ampliamento del capannone di via Tora. Si tratta di un ok alla realizzazione di un ampliamento della struttura industriale richiesto ed ottenuto da Giuseppe Attianese. Un documento firmato a dicembre ma sulla cui legittimità l'amministrazione si interroga solo oggi. Sulla vicenda in commissione urbanistica e nel corso delle riunioni preposte, sia il Pd di Scafati con i consiglieri Michelangelo Ambrunzo, Nicola Pesce, Marco Cucurachi e Michele Grimaldi che i consiglieri Fdi Mario Santocchio, Angelo Matrone e Cristoforo Salvati avevano chiesto immediati chiarimenti su quel permesso che aveva fin da subito suscitato dubbi.

LA VIGILANZA – Oltre 245mila euro di base, in cui è compreso sia il costo del personale che quello del lavoro in sé: parte finalmente il bando per garantire la vigilanza degli edifici comunali. Fermo con mille proroghe dal 2011, il bando è stato emesso solo pochi giorni fa ed alla vigili dell'arrivo dei commissari a Palazzo Meyer. In particolare, questo speciale servizio, affidato di proroga in proroga per circa 5 anni, è stato oggetto di un maxi controllo da parte degli agenti della Dia di Salerno che hanno voluto verificarne la natura tecnico-amministrativa. Nel mirino della Dia anche la presenza di un istituto di vigilanza all'interno dell'Ex Copmes: infatti l'Antimafia nei giorni scorsi aveva fatto un accesso alla Scafati Sviluppo chiedendo gli atti della compravendita di un capannone nell'area di via Catalano amministrata dal Presidente Antonio Mariniello che ha presentato le carte rispetto alle gestioni precedenti di questa transazione. Anche sulla vigilanza c'era stato il pressing delle opposizioni consiliari che avevano chiesto il perchè della mancata pubblicazione della gara di appalto e il senso di queste continue proroghe che avevano fruttato centinaia di migliaia di euro, ai fortunati beneficiari. Sul caso aveva chiesto chiarezza anche il consigliere comunale di opposizione Michelangelo Ambrunzo.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2