Sarno. "Lavoro, industria, commercio, politiche socio sanitarie e ambiente", al centro del programma di Anna Robustelli

23 Maggio 2019 Author :  

"Lavoro, industria, commercio, politiche socio sanitarie e ambiente", al centro del programma della candidata sindaco del centrodestra Anna Robustelli. Manca davvero poco alla chiusura della campagna elettorale, da domani sera alle 24 si chiude definitivamente, poi la parola passa agli elettori. Dieci i punti del programma delle quattro liste a sostegno della Robustelli: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e Udc.

Un programma che porta come primo punto: “’Il lavoro e l’industria’, creazione di nuovi posti di lavoro anche attraverso i PUA (Piani Urbanistici Attuativi) e lo sviluppo turistico – alberghiero – la difesa del lavoro e lotta alla disoccupazione. Potenziare gli strumenti di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro con il maggior coinvolgimento di enti pubblici e privati. -Incentivi dell’occupazione giovanile. Sostegno all’autoimpiego e allo sviluppo di attività imprenditoriali e professionali. Zero tasse per le imprese giovanile e start-up. E poi si punta al completamento dell’Area PIP con relativi sottoservizi” . Inoltre, si punta in modo particolare al rilancio del commercio e dell’artigianato. “Bisogna strutturare innanzitutto un Piano Commercio. Suddividere il territorio comunale in relazione alle varie tipologie di vendita. Individuazione delle possibili aree da destinare ad eventuali centri commerciali open e/o naturale. Le attività da favorire, sono di certo quelle artigianali, motore da sempre, dell’ambito produttivo; il tutto supportato economicamente da accordi quadro con Invitalia, in progetti simili a quello denominato “Resto al Sud”. Altro sostegno al commercio, è costituito dalla “ludoteca al centro della città”. In tal modo le famiglie potrebbero affidare ad una struttura pubblica e/o privata i propri figli e poter vivere la città, spendendo a Sarno, con particolari sconti o esenzioni del costo della ludoteca medesima, in un ambito di accordo con i commercianti. Difendere il piccolo commercio, l'artigianato, l'agricoltura le industrie presenti sul territorio. Inoltre, puntare sull’artigianato, arti e mestieri antichi. Valorizzando le vecchie botteghe artigiane, delle arti e dei mestieri tradizionali locali. E, infine, puntare sullo sviluppo del sistema agricolo locale e valorizzazione delle tipicità quali il pomodoro San Marzano, il Corbarino, il Piedirosso, il Cipollotto, anche attraverso la rilancio del mercato ortofrutticolo”.

Grande attenzione si da al settore “Socio assistenziale e sanitario”

“ Il nostro progetto prevede di dare una grande importanza a quelle che sono le politiche sociali e al terzo settore. Il tutto diviso per fasce di età: sostegno alla famiglia e alla natalità, inserimento dei giovani, reinserimento adulto, tutela degli anziani, con una politica di sensibilizzazione ed intervento. Prevediamo un aiuto economico concreto a chi è impossibilitato a lavorare per ragioni oggettive: bambini, disabili, ultra sessantenni privi di reddito. Reale riconoscimento della funzione sociale di chi si prende cura di un familiare non autosufficiente (caregiver), con tutele concrete in ambito lavorativo e normativo. Prevenzione dei disagi delle famiglie e delle categorie più deboli, fra cui gli anziani. Piano casa per affrontare l’emergenza abitativa con mutuo sociale e affitto a riscatto. Per un Terzo Settore qualificato, sostenibile e che generi valore con inserimento nelle attività quotidiane di attività sportive in modo da garantire l’attività motoria dalla scuola primaria fino alla terza età. Promozione di progetti per un sano e corretto stile alimentare”.

Sul sistema sanitario, invece “Al primo posto la salute dei cittadini e registro dei tumori. Fare prevenzione creando un “Patto per la Salute” tra comune e cittadini con forme di incentivi anche fiscali per chi effettua una corretta e periodica prevenzione sanitaria. Spingere la Regione Campania ad aggiornare il registro dei tumori, unico strumento che permette di conoscere la malattia fino in fondo, la certificazione della patologia. Siamo fermamente convinti che l'unica strada è quella di aggiornare in modo corretto e tempestivo il registro dei tumori e così con dati certi alla mano, si possono prendere dei provvedimenti mirati. La regione Campania purtroppo è in forte ritardo, poiché dopo aver fatto la legge, più nulla è stato fatto. Inoltre, attraverso dei dati forniti dai medici di base sui loro assistiti, ed in particolare, di quelli affetti da tumori per capire effettivamente quanti sono, ma soprattutto capire che tipo di tumore stanno combattendo o hanno provato a combattere. Questo coordinamento, insieme all'ufficio anagrafe del comune e una commissione consiliare creata appositamente, è possibile farlo senza affrontare dei costi esorbitanti”. Sostegno alle famiglie e alla natalità “Piano di sostegno alle famiglie e alla natalità, asili nido gratuiti e aperti fino all’orario di chiusura di negozi e uffici e con un sistema di apertura a rotazione nel periodo estivo per le madri lavoratrici. Incentivo alle aziende che assumono neomamme e donne in età fertile sottoforma di sgravi tributari. Tutela delle madri lavoratrici e incentivi alle aziende per gli asili nido aziendali. Difesa della famiglia naturale, lotta all’ideologia gender e sostegno alla vita”.

Attenzione anche alla tutela dell’ambiente.

“Lotta agli sversamenti diretti nel sottosuolo. Coordinamento con gli Enti preposti alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei canali e dei corsi d’acqua per evitare gli allagamenti dei centri abitati e dei terreni. -Manutenzione delle opere post frana, anche mediante attività di sponsorizzazione, liberare periodicamente i Regi Lagni per evitare altre tragedie. Inoltre, si punta al potenziamento della raccolta differenziata e potenziamento del servizio di igiene ambientale del comune per evitare lo sversamento incontrollato dei rifiuti. “Raccolta differenziata” in base al principio “più differenzio, meno spendo”. Infine la rimodulazione della tassa sui rifiuti in base alla qualità e alla quantità dei rifiuti stessi e migliorare la raccolta differenziata adottando il criterio”.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2