Danneggiato affresco del '500 nella basilica di San Giovanni Maggiore durante il restyling

13 Aprile 2016 Author :  

Danneggiato, nel corso di lavori di ristrutturazione in un immobile adiacente, un prezioso affresco del '500 che si trova all'interno della basilica di San Giovanni Maggiore nel centro storico di Napoli, a pochi passi da via Sedile di Porto. L'affresco dovrebbe essere stato realizzato da Tommaso Assan Paleologo che eresse, nel 1522-3, un altare gentilizio nella basilica di San Giovanni Maggiore, dedicato a Madonna Perivleptos.

Il danno è stato causato da un trapano che ha perforato la parete divisoria. Proprio in quel momento era in corso nella Basilica una seduta di laurea dell'Istituto Orientale di Napoli sulla Storia della Cina. Tra la Fondazione Ordine Ingegneri Napoli, che ha in comodato d'uso l'antico edificio di culto, e l'Istituto universitario ci sono accordi per ospitare sedute di laurea nella suggestiva cornice del sito monumentale.

L'affresco danneggiato si chiama «La Madonna in trono con San Pietro e un donatore». La Cappella dove si trova l'affresco è dedicata a Santa Maria dei Greci - e per questo è motivo di visita di molti componenti della comunità greca presente a Napoli, oltre che di turisti - e viene anche conosciuta come Cappella del paleologo.

Per Luigi Vinci, presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli e della Fondazione che ha in comodato d'uso «Non ci sono parole. Si tratta di un danno arrecato a un'opera di grande valore e che attira visitatori anche dall'estero». Sul posto sono presenti carabinieri e polizia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2