Sarno: 22 anni dall'alluvione, oggi la commemorazione

05 Maggio 2020 Author :  

di Danilo Ruggiero

22 anni dall'alluvione: oggi la commemorazione del sindaco Giuseppe Canfora e la diretta streaming della messa al Duomo di Episcopio.Era il 5 maggio 1998 quando delle colate di fango enormi e devastanti investirono la città di Sarno e i centri circostanti provocando 137 vittime. Dopo 72 ore di pioggia lenta ed incessante nei comuni di Sarno, Siano, Quindici,e Bracigliano la gente si riversò per strada sentendo forti boati. Era il Monte Saro che stava rilasciando enormi quantitativi di terra trasformati in fango per la violenza dell’acqua. Nella sola città di Sarno, oltre le tante vittime, furono 183 le case di Sarno distrutte e danneggiate, specie nella frazione di Episcopio, in viale Margherita, via Pedagnali e via Casale in cui fu un vero e proprio inferno.A distanza di 22 anni, per la prima volta, non sarà possibile una cerimonia aperta a tutti i cittadini sarnesi per via dell’emergenza sanitaria del Covid-19. Perciò, la solenne messa di commemorazione dei defunti dell’alluvione avverrà in diretta streaming dal Duomo di Episcopio alle ore 19.La funzione religiosa potrà essere seguita tramite i canali social con la presenza del parroco Monsignor Antonio Calabrese. Alle ore 20, poi, vi sarà la posa di una corona di alloro al Monumento dei Caduti in viale Margherita da parte del sindaco Giuseppe Canfora, in rappresentanza della Giunta municipale , e da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Esposito in rappresentanza dell’assise.L’evento tragico del 5 maggio del 1998, arrecò dei danni irreversibili anche al vecchio ospedale “Villa Malta”, ospitato in un antico palazzo gentilizio della famiglia Milone, dove in sei, cinque sanitari e un centralinista, furono travolti dalle colate di fango mentre erano in servizio. Quell'ospedale vuoto, un edificio dell'800 in piedi tra macerie a mura, appare ancora oggi come il simbolo della tragedia. I nomi delle vittime sarnesi sono incisi tutti infila su una stele inserita nel Parco della Memoria di Episcopio, costruito con finanziamenti regionali di 50mila euro.Per entrambi i beni comunali, il vecchio presidio sanitario Villa Malta e il Parco Della Memoria, stante la loro situazione di incuria e degrado assoluto, la popolazione ha chiesto delle iniziative al Comune di Sarno volte alla loro riqualificazione.. Special modo per il Parco della Memoria chiuso ormai dal lontano 2011.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2