Scafati. Operazione Sarastra. Gennaro Ridosso ai domiciliari fuori Regione

01 Agosto 2018 Author :  

Lascia il carcere e va ai domiciliari Gennaro Ridosso, figlio dell’ormai collaboratore di giustizia Romolo, ritenuto all’Antimafia uno dei promotori dell’organizzazione criminale che a Scafati si muoveva a botte di estorsioni, spingendosi fino all’hinterland vesuviano e ritenuto colpevole del patto politico mafioso per le Amministrative del 2013. A deciderlo, ieri, è stato il giudice Annamaria Zambrano che ha accolto l’istanza avanzata dal legale del 35enne. Per il giovane è stato però disposto l’allontanamento non solo da Scafati, Ma da tutta la regione Campania. L’ordinanza che concede al boss il beneficio dei domiciliari è arrivata all’indomani della sentenza di condanna per il padre a 6 anni e 4 mesi di reclusione: le accuse erano scambio elettorale politico-mafioso, estorsione e minacce. Gennaro Ridosso nello specifico è stato condannato per la corruzione elettorale in relazione alle amministrative del 2013 e non per le Regionali del 2015, periodo in cui era in carcere.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2