Scafati/Poggiomarino. Riconsegnato al Piemonte castello confiscato al clan Galasso

19 Febbraio 2016 Author :  

Il castello di Miasino, piccolo centro sulle colline del Novarese, che, prima di venire confiscato, nell'aprile 2005, era appartenuto al clan camorristico dei Galasso, e' stato riconsegnato ufficialmente alla Regione Piemonte. Alla cerimonia sono presenti la presidente della commissione antimafia, Rosy Bindi, il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, e il direttore dell'Agenzia nazionale dei beni confiscati, Umberto Postiglione. La Regione Piemonte e' rappresentata dal vicepresidente, Aldo Reschigna. Fatto costruire dalla famiglia Solaroli tra il 1867 e il 1889, l'immobile era stato oggetto di un sequestro preventivo nel 1994. La sentenza della corte di assise d'appello di Napoli era stata dichiarate esecutiva nel giugno 2007 dalla Cassazione. Nel maggio 2011 era stato ordinato lo sgombero alla societa' che gestiva l'immobile, la ''Castello di Miasino srl'', riconducibile alla moglie del boss Pasquale Galasso, che grazie a una locazione aveva avviato una fiorente attivita' di matrimoni, cerimonie di lusso, meeting, eventi. Lo sgombero era avvenuto nel febbraio 2015.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2