Scafati. La rivoluzione della Triade: Acse, via il cda e poi...

18 Febbraio 2017 Author :  

Erano i prossimi della lista ad andare a casa quelli del cda dell'Acse, ma forse non se l'aspettavano e continuavano nella loro attività. Doccia gelata per gli amministratori della partecipata comunale diventata una dei punti cardine dello scioglimento del Comune di Scafati per infiltrazione camorristica. La triade commissariale coordinata da Gerardina Basilicata ha fissato per il prossimo 7 marzo alle 11:30 la nuova nomina del Cda dell'Acse revocando gli incarichi a tutti gli attuali amministratori. Nel cda ci sono il presidente Gaspare Mascolo, il vicepresidente Domenico Casciello e Maria Teresa Starace. Gli Aibertiani di ferro presenti all'interno della partecipata che si occupa della gestione dei rifiuti, molto probabilmente - anzi quasi sicuramente - non saranno rinnovati. "Ripristineremo la legalità" avevano fatto sapere i commissari prefettizi quando si erano insediati a palazzo Mayer qualche giorno fa, l'operazione è ancora lunga e tortuosa ma i primi passi stanno già iniziando a fare rumore. Lunedì dovrebbe andare via la segretaria comunale Immacolata di Saia, una delle prime chiavi di volta nominate dal Ministero circa lo scioglimento. A seguire saranno convocati il cda della Stu, messe in discussione tutte le nomine fatte da Aliberti & co. Sul caso interviene l'ex consigliere comunale Mario Santocchio: "Salutiamo il provvedimento positivamente perché la città ha bisogno di discontinuità quindi vanno rinnovati tutti i cda delle partecipate al fine di evitare possibili ingerenze da parte di chi li aveva nominati". Il cda dell'Acse era stato nominato quando Aliberti aveva già rassegnato le dimissioni. A firmare la delega era stato l'ex vicesindaco Giancarlo Fele. Sembrava un tentativo di insistere per garantire la presenza di uomini di fiducia di Pasquale Aliberti all'interno della partecipata, una scelta subito contestata da parte degli ex consiglieri di opposizione. Esultano anche gli attivisti locali del Movimento 5 Stelle: "L'associazione Scafati in movimento si dice soddisfatta per l'azione intrapresa dalla triade commissariale, lo chiedevamo da tempo perché questo cda era frutto di un'amministrazione che la cronaca e gli atti ci raccontano sia stata collusa con la criminalità organizzata. Ci saremmo aspettati un atto di dignità da parte degli amministratori con proprie dimissioni ma così non è stato. Fino all'ultimo si sono dimostrati attaccati alla poltrona, nonostante siano stati travolti da questa vergogna. Hanno finito di fare le loro campagne elettorali anche nell'Acse".

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2