La grande Iva Zanicchi e gli aneddoti con la Vanoni e Fellini

14 Gennaio 2017 Author :  

di Francesco Apicella

Vi voglio raccontare qualche aneddoto su un popolarissimo personaggio del mondo dello spettacolo: Iva Zanicchi. La Zanicchi è una delle cantanti più apprezzate e più stimate del panorama musicale nazionale ed internazionale ed è anche l’unica cantante donna ad aver vinto ben 3 edizioni del Festival di Sanremo, un’artista a tutto tondo, dai mille talenti, simpaticissima, piena di verve, dotata di un naturale, inossidabile, senso dell’humour e di una voce potente, grintosa, graffiante e passionale, ricca di infiniti ed emozionanti chiaroscuri espressivi. Cantante, attrice, scrittrice e conduttrice televisiva: tutte attività artistiche da lei realizzate con grande professionalità, bravura e conseguente, esplosivo, successo. “Forse la gente trova che ho l’estensione vocale di Mina ma anche i toni caldi di Milva e, poi, posso dare l’interpretazione calda di Ornella Vanoni. Potrei sostituirle tutte e tre!” disse una volta scherzosamente. Ospite del programma televisivo  Nel corso di una puntata del programma “Detto fatto” raccontò un aneddoto divertente su una delle sue illustri colleghe: “Spesso e volentieri, quando andavo a fare i miei concerti, mi chiedevano una canzone di Ornella, “Un’ora sola ti vorrei”. Perché erano convinti che fosse mia. Lei un giorno mi fermò arrabbiata e mi disse: “Sai che tutti pensano che sia tua la mia canzone?” “Amore” le risposi “io la canto perché me la chiedono!” E lei : “Hanno l’impudenza di chiedere a me di cantareFiume amaro”. “Hai ragione! E’ proprio un’impudenza perché tu Fiume amaro non lo puoi cantare. Io posso cantare le tue canzoni non viceversa”. In un’altra intervista raccontò un divertente aneddoto sul suo incontro con Federico Fellini. “Ero in Calabria, in turnèe, quando mi chiamarono per dirmi che il regista romagnolo mi voleva vedere. Io andavo pazza per lui e i suoi film, era il mio regista preferito, il primo film che avevo visto al cinema quando ero scesa dal mio paesino, dove si proiettavano solo pellicole sulla vita dei santi e le scene coi baci venivano regolarmente tagliate, fu “La strada”. Insomma andai a Roma di corsa, tutta scollata perché sapevo che gli piacevano le tette…Mi disse di andare in giro con lui due o tre giorni ,durante i quali mi avrebbe valutato: quello era il suo modo di fare provini. Cercava un’attrice che interpretasse il personaggio della “Gradisca” per il film “Amarcord”: furono giorni fantastici, mi chiamava “Zanicchina”, con tutto il mio metro e 80 di altezza…finchè capii che mi aveva scartata. Per dirmelo si inginocchiò e mi disse che non potevo essere Gradisca. “Hai i tratti troppo nobili!”spiegò “Effettivamente con Gradisca avevo in comune solo le tette…ma, da allora, Amarcord è il mio film preferito”. Durante l’intervista le chiesero come aveva deciso di entrare in politica e, col suo fare spontaneo, divertente e genuino, come un prosciutto paesano, raccontò: “Non ci crederà, ma a spingermi ad entrare in politica, fu un ex sindaco brianzolo. Da ragazzina andavo dalle vecchiette a insegnar loro a votare e, per conto del prete, le convincevo a votare Dc, se non volevano andare all’Inferno e, infatti, Ligonchio era l’unico paese dell’Emilia dove vinceva sempre la Dc. Perché allora i preti erano anticomunisti,  mica come adesso…Papà una volta si candidò con i socialdemocratici ma, alla fine, prese un solo voto. Nemmeno la mamma l’aveva votato! E quando tornò a casa, infuriato come un toro, in cerca di una spiegazione, mia madre lo gelò rispondendogli” Figurati se vado all’Inferno per colpa tua”. Forse anche per risarcire lui sono diventata europarlamentare con Forza Italia. Grande, irresistibile Iva! Quanti aneddoti ci sarebbero ancora da raccontare su di lei: tutti divertenti e “ruspanti”. L’ho vista l’anno scorso recitare in teatro con Barbara Bouchet e Corinne Clery, nella divertentissima commedia “Tre donne in cerca di guai”. Davvero unica! Esilarante! Mi fanno male ancora le mascelle per aver troppo riso quella sera.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2