Equitalia, rischio ipoteca? Ecco come "salvare" la propria casa...

23 Febbraio 2016 Author :  

Temi l’ipoteca di Equitalia sulla casa? Puoi restare tranquillo! Equitalia non può iscrivere ipoteca sull’immobile del debitore se vi è una notevole sproporzione tra l’entità del debito e il valore dell’immobile sottoposto alla garanzia. È quanto risulta da una recente sentenza della commissione Tributaria Provinciale di Lecce e su cui i nostri esperti possono garantirvi un sostegno.
Infatti, dopo la notifica della cartella di pagamento, Equitalia deve innanzitutto attendere 60 giorni per verificare se il contribuente intende pagare bonariamente. E poi, secondo il nuovo orientamento della Suprema Corte, Equitalia, prima di un fermo è tenuta ad avvisare l'interessato. Il preavviso di ipoteca è un atto dovuto, che consente il contraddittorio preventivo e impedisce da un lato al fisco di sbagliare, dall’altro al contribuente di difendersi senza dover ricorrere necessariamente al giudice. Ma come muoversi in caso di comunicazioni di Equitalia? Semplice! Basta rivolgersi ai nostri esperti.
C'è da precisare che l’ipoteca può essere iscritta anche sulla prima casa, a condizione però che il debito del contribuente sia superiore a 20.000 euro. Si considera l’importo indicato nella cartella di pagamento. Questa previsione potrebbe rendere consigliabile, al cittadino, pagare subito una parte della morosità per far scendere l’importo complessivo del debito e quindi evitare l’ipoteca. Questa soluzione però, ovviamente, va concordata con chi sa consigliarti.
L’iscrizione dell’ipoteca è un passo obbligatorio e forzato per poter poi procedere al pignoramento e mettere all’asta la casa. In particolare, dopo 6 mesi dall’ipoteca, se il debitore non paga, il concessionario può procedere all’espropriazione. Tuttavia, perché ciò avvenga, il debito deve essere superiore a 120.000 euro.
Equitalia può iscrivere ipoteca sulla prima casa del debitore. Tuttavia, se questa è anche l’unico immobile del debitore medesimo, non è di lusso (al catasto A/8 e A/9), è destinata ad uso abitativo ed in essa il contribuente vi ha fissato la propria residenza, all’ipoteca non può seguire il pignoramento. Anche se il valore del debito supera 120.000 euro.
Perciò, in caso di rischio ipoteca, è bene non andare nel panico ma mantenere la calma e rivolgersi a chi sa aiutarti: contattaci per un check up gratuito e ti diremo noi cosa fare! 
Rivolgiti ai nostri esperti.

In sostegno a chi subisce gli attacchi di Equitalia, arriva il salvagente dello sportello di Tutela di Consumatori di Scafati, gestito da Francesco Antonio Pentone e dell'equipe di avvocati dello studio legale Pentone – Vitaglione che possono trovare una soluzione a questa incresciosa situazione. Lo sportello, può dare finalmente risposte a chi è costretto, suo malgrado, ad affrontare i problemi legati al rapporto con Equitalia ma svolge anche un importante servizio in materia di usura bancaria, malasanità e salute, infortuni sul lavoro, banche, finanziarie assicurazioni, incidenti e vittime della strada e la difesa del consumatore/contribuente. Per un consulto sulla propria situazione basta contattare lo sportello consumatori a Scafati.

STUDIO LEGALE PENTONE - VITAGLIONE - SPORTELLO TUTELA CONSUMATORI


PENT

VIA ALCIDE DE GASPERI, 177
84018 SCAFATI (SA)
3512534501 - 3277152663 - 3479517595
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
LUN. MER. VEN. 16:30 - 19:30

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2